I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di RicetteUmbre.com. Ulteriori informazioni  Ho capito

Colli perugini doc

colli_perugini_doc.jpg
  • Categoria: Vini
  • Autore:
  • Pubblicazione: 18/01/2010
Lista della spesa Stampa Aggiungi al ricettario

Come in molte altre zone anche in questa esistono testimonianze dell'attività vitivinicola di Etruschi e Romani. E' però soltanto dagli inizi del 900 che i vini perugini hanno acquistato fama e importanza sul mercato nazionale. La zona comprende in parte i territori dei comuni di Perugia, Deruta, Masciano, Fratta Todina, Monte Castello Vibio e Piegaro, in provincia di Perugia, e San Venanzio in provincia di Terni. Questa zona, che si estende a Sud di Perugia sulla destra del fiume Tevere, ha un clima e un'esposizione particolarmente favorevoli alla viticoltura. E' interessante notare come, nei Colli Perugini, siano ancora presenti antiche varietà di vitigni autoctoni, quali il Mostiola, il Tintarolo, la Pecorina e il Lupeccio. Il suolo di questa zona è, in genere, argilloso con una forte componente calcarea, riscontrabile nel colore chiaro del terreno. BiancoTrebbiano dal 65 all'85%; Verdicchio, Grechetto, Garganega e Malvasia, da soli o congiuntamente, dal 15 al 35%, con una presenza della Malvasia non superiore al 10% del totale. Ha colore giallo paglierino con riflessi verdolini e profumo fruttato, gradevole e caratteristico. Al gusto è asciutto e fresco, delicatamente fruttato. Da abbinare a minestra di riso con fegatini di pollo, frittata con salsiccia e formaggi freschi. Rosso e RosatoSangiovese dal 65 all'85%; Montepulciano, Ciliegiolo, Barbera e Merlot, da soli o congiuntamente, dal 15 al 35%, con una percentuale di Merlot non superiore al 10% del totale. Il rosso ha colore rubino più o meno intenso; odore vinoso, delicato, con profumi caratteristici; al gusto è asciutto e sapido, di buon corpo. Accompagnatelo a primi piatti con sughi di carne, pollame arrosto, fagioli con le cotenne.Il rosato ha colore rosato più o meno intenso, odore delicatamente vinoso, sapore asciutto, armonico e fresco. Si abbina a crostacei salati, torte rustiche, fettuccine alla romana e formaggi a media stagionatura.   Fonte: http://www.stradadelsagrantino.it

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

Hai già visto queste altre ricette?

Ciao Guest  

Registrandoti al sito potrai creare un tuo ricettario ed avere un tuo profilo

Eventi in Umbria

Eventi in caricamento...

Condividi